22 Ottobre 2020
percorso: Home > video

Video verticale

Video Verticali, web marketing e digital signage

Fino a poco tempo fa quando un utente proponeva un video verticale perchè per comodità lo girava con il cellulare mantenendolo nella posizione naturale veniva gridato al pazzo, errore VIETATO fare video VERTICALI

Da tenere presente che il 55% del traffico mobile è rappresentato dai video, secondo una ricerca di CISCO

L'avvento dei social e lo sviluppo di soluzioni digital signage stanno cambiando il modo di pensare, o meglio hanno cambiato questa teoria. Prendiamo per esempio facebook ed instagram, le loro storie sono tassativamente verticali, orizzontali non funzionano

Il mondo si sta muovendo sullo smartphone come un estensione della nostra mano, sempre più presente in ogni gesto ed operazione quotidiana e la fruizione del traffico internet da mobile cresce sempre di più e diminuiscono di pari passo gli accessi da desktop e quindi landscape


Parlando di smartphone, secondo alcune ricerche il 94% degli utenti usa lo smartphone in modo verticale. Tutto per scattare nuove foto, catturare la realtà, videochiamare. Solo il 6% usa lo smartphone in modo landscape, gli utenti usano apparecchi con schermi verticali per circa il 30% del loro tempo
Per i millennials che, secondo quanto riportato in un articolo di Advertising Week, prestano il doppio dell’attenzione ai video che guardano sui cellulari rispetto a quelli in tv.

Spostandoci su strumenti di digital signage, le vetrine digitali, il formato ottimizzato è il 9:16 e quindi verticale. Trovandosi davanti ad uno schermo verticale in una vetrina abbiamo un qualcosa che è nella stessa nostra posizione e l'abitudine al mobile verticale lo rende più naturale e facilmente leggibile e quindi attrae molto di più l'utente. L'efficacia di una vetrina digitale è di gran lunga superiore rispetto ad una tradizionale, in quanto permette una varietà di contenuti con variabili di programmazione in funzione di orari e presenza di pubblico. Facciamo un esempio di un bar ristorante che potrebbe proporre immagini e menù diversi per ogni fascia oraria della giornata variando così le sue proposte ed indicando quello che un eventuale cliente sta cercando in quel momento.
Trasformare un video landscape in portrait, è possibile?
Tutto è possibile, tutto dipende dalla risoluzione. Un po di fantasia e di grafica sicuramente ci aiutano a convertire i messaggi ma la vera ed unica soluzione funzionale è sempre la stessa. PROGETTAZIONE
Pensare un lavoro finalizzato a..., il prodotto video cambia in funzione di come viene usato. Al videomaker deve essere specificato lo scopo finale. Nel caso di una campagna pubblicitaria che prevede la creazione di un video di presentazione da usare sul sito, diffondere con facebook ed inserire in instagram e inoltre da usare su un dispositivo digital signage verticale.
Io di solito preferisco ideare un girato landscape e uno portrait in modo da avere un controllo totale delle immagini già in fase di ripresa e differenziare le soluzioni gestendo poi i contenuti in fase di montaggio. Le differenze non sono solo nel verticale e orizzontale ma anche per quanto riguarda la durata, i tempi dei testi e la tipologia di messaggio. In una campagna completa come quella esemplificata sopra il video deve essere prodotto in almeno 4 soluzioni per ottenere il massimo risultato da ogni canale di pubblicazione.


Ad oggi, dal punto di vista di strumenti e ausili per la ripresa non esistono soluzioni native per il vertical video. Io credendo molto nella crescita e utilizzo di questo formato ho cercato di modificare ed ottimizzare l'attrezzatura usata per le normali riprese a gestire anche il girato vericale.
A mio avviso, girare direttamente nel formato necessario, è un enorme vantaggio per la gestione delle immagini e della composizione dell'immagine ma soprattuto per la gestione dei movimenti di macchina. Riprendere ad una risoluzione più alta per poi fare un crop dell'immagine è sicuramente una soluzione semplice ma non credo che sia la soluzione migliore

Lavorare in verticale mi ha portato a studiare con molta più attenzione ogni progetto e soprattutto mi ha portato ad elaborare e progettare in maniera completamente diversa
Un esempio di spot in due formati realizzati con due finalità diverse.
Un video verticale, senza audio destinato ad una vetrina LiveSignage come elemento pubblicitario ed un video orizzontale con musica destinato al cinema prima della proiezione dei film
Sotto un esempio con più soluzioni sia di formato che di durata.
Il primo verticale è finalizzato alla proiezione su un totem LiveSignage esterno
Il secondo verticale è destinato ad un uso social story
Il primo orizzontale è completo, più lungo destinato alla pagina facebook
Il secondo più breve per la proiezione al cinema prima dei film
Alcuni esempi di contenuti nati esclusivamente per visualizzazione verticale e destinati al sistema LiveSignage

www.ellegrafica.com - info@ellegrafica.com